Archivio per 21 luglio 2007

In the name of the father

Pubblicato: 21 luglio 2007 in Giorni, mesi, anni...

Oggi lo riguardo, come spesso mi accade. Adoro questo film anche se mi lascia sempre angoscia e molto molto fastidio.Sono rabbiosa, perchè penso al sangue innocente, perchè penso al popolo irlandese sempre così maltrattato e sottomesso.

L’orgoglio irlandese però è fortissimo. Ora un pò di trama per chi non avesse mai visto questo film, dovete vederlo!

Un film del 1993. Ispirato ad una storia vera e tratto dal libro autobiografico Proved Innocence (Il prezzo dell’innocenza) di Gerry Conlon, protagonista del film.

Processati come terroristi dell’IRA e autori di una strage in un pub di Guildford del 5-10-1974, quattro proletari irlandesi patiscono 15 anni di carcere prima che sia scoperta la loro innocenza. Con loro furono condannati a pene minori parenti e amici. Giuseppe Conlon, padre di uno dei quattro, morì in carcere nel 1980. E’ la storia di un clamoroso errore giudiziario, frutto di un complotto poliziesco. Film coinvolgente e pieno di sentimentalismo. Racconto di formazione nella descrizione del rapporto tra padre e figlio, rinchiusi nella stessa cella. Non mancano i passaggi declamatori o didattici né gli stereotipi della vita carceraria, ma nemmeno le pagine forti, come l’avvio a Belfast, sostenuto nel suo ritmo forsennato dalla musica di Bono-Friday, di cui riporto di seguito un video. 7 candidature ai premi Oscar, nemmeno una statuetta. Come mai? In compenso, ha ricevuto l’ Efebo d’oro ad Agrigento.

Annunci