Archivio per maggio, 2007

Consigli per la Salute…

Pubblicato: 30 maggio 2007 in Giorni, mesi, anni...

Dicono che tutti i giorni dobbiamo mangiare una mela per il ferro e una
banana per il potassio. Anche un’arancia per la vitamina C e una tazza
di té verde senza zucchero, per prevenire il diabete.

Tutti i giorni dobbiamo bere due litri d’acqua (sì, e poi pisciarli, che
richiede il doppio del tempo che hai perso in berteli).
Tutti i giorni bisogna mangiare un Actimel o uno yogurt per avere i ‘L.
Cassei Defensis’, che nessuno sa bene che cosa cavolo sono, però sembra
che se non ti ingoi per lo meno un milione e mezzo di questi bacilli (?)
tutti i giorni, inizi a vedere sfocato.

Ogni giorno un’aspirina, per prevenire l’infarto, e un bicchiere di vino
rosso, sempre contro l’infarto. E un altro di bianco, per il sistema
nervoso. E uno di birra, che già non mi ricordo per che cosa era. Se li
bevi tutti insieme ti può dare un’ emorragia cerebrale, però non ti
preoccupare perché non te ne renderai neanche conto.

Tutti i giorni bisogna mangiare fibra. Molta, moltissima fibra, finché
riesci a cagare un maglione.

Si devono fare tra i 4 e 6 pasti quotidiani, leggeri, senza dimenticare
di masticare 100 volte ogni boccone. Facendo i calcoli, solo in mangiare se
ne vanno 5 ore.

Ah, e dopo ogni pranzo bisogna lavarsi i denti, ossia che dopo l’Actimel
e la fibra lavati i denti, dopo la mela i denti, dopo il banano i denti…
e così via finché ti rimangono dei denti in bocca, senza dimenticarti di
usare il filo interdentale, massaggiare le gengive, il risciacquo con
Listerine…
Meglio ampliare il bagno e metterci il lettore di CD, perché tra
l’acqua, le fibre e i denti, ci passerai varie ore lì dentro.

Bisogna dormire otto ore e lavorare altre otto, più le 5 necessarie per
mangiare, 21. Te ne rimangono 3, sempre che non ci sia traffico. Secondo
le statistiche, vediamo la tele per tre ore al giorno.

Già non si può, perché tutti i giorni bisogna camminare almeno mezz’ora
(per esperienza: dopo 15 minuti torna indietro, se no la mezz’ora diventa
una).

Bisogna mantenere le amicizie perché sono come le piante, bisogna
innaffiarle tutti i giorni. E anche quando vai in vacanza, suppongo.

Inoltre, bisogna tenersi informati, e leggere per lo meno due giornali e
un paio di articoli di rivista, per una lettura critica.

Ah!, si deve fare sesso tutti i giorni, però senza cadere nella routine:
bisogna essere innovatori, creativi, e rinnovare la seduzione. Tutto
questo ha bisogno di tempo. E senza parlare del sesso tantrico (al rispetto
ti ricordo che bisogna lavarsi i denti dopo che si mangia qualsiasi cosa!).

Bisogna anche avere il tempo di scopar per terra, lavare i piatti, i
panni, e non parliamo se hai un cane o … dei FIGLI???

Insomma, per farla breve, i conti mi danno 29 ore al giorno. L’unica
possibilità che mi viene in mente è fare varie cose contemporaneamente:
per esempio, ti fai la doccia con acqua fredda e con la bocca aperta così ti
bevi i due litri d’acqua.

Mentre esci dal bagno con lo spazzolino in bocca fai l’amore (tantrico)
al compagno/a, che nel frattempo guarda la tele e ti racconta, mentre tu
lavi per terra.

Ti é rimasta una mano libera?? Chiama ai tuoi amici! E ai tuoi! Bevi il
vino (dopo aver chiamato i tuoi ne avrai bisogno).

Il BioPuritas con la mela te lo può dare il tuo compagno/a, mentre si
mangia la banana con l’Actimel, e domani fate cambio.

E meno male che siamo cresciuti, se no dovremmo trangugiare un ALPINITO
Extra Calcio tutti i giorni.

Uffff! Però se ti rimangono due minuti liberi, invia questo messaggio ai
tuoi amici (che bisogna innaffiare come una pianta) mentre mangi una
cucchiaiata di Total Magnesiano, che fa un mondo di bene.

Adesso ti lascio, perché tra lo yogurt, la mela, la birra, il primo
litro d’acqua e il terzo pasto con fibra della giornata, già non so più cosa
sto facendo però devo andare urgentemente al cesso. E ne approfitto per
lavarmi i denti….

SE HO GIÀ POSTATO QUESTO MESSAGGIO, PERDONAMI PERCHÉ  HO L’ALZHEIMER, CHE NONOSTANTE TUTTE LE CURE NON SONO RIUSCITO A COMBATTERE…

:D

Annunci

Seventy Four, Seventy Five – The Connells

Dove sono le chiavi?

Pubblicato: 30 maggio 2007 in Giorni, mesi, anni...

….non trovo le chiavi di casa e non posso uscire! Segregata in casa, ingabbiata, rinchiusa, imprigionata :(

Ho la testa dispersa da qualche parte..come le chiavi, sono un danno.Potrebbero mettere delle suonerie anche ai portachiavi, no? cosi uno li ritrova facilmente…mah

Cmq , è inutile, sono scomparse….sparite e io resterò qui! In altre circostanze me ne sarei fregata e sarei uscita…ma sono sola a casa e devo essere qui prima delle 17…che palle!

Vabbè….per fortuna che ho sentito una bella canzone ora e me ne farò una ragione :D

Come sempre, non vi lascio senza dirvi di che canzone si tratti, sono i The Fray con “How to save a Life”….davvero bella e il video mi ricorda molto “Seventy four, seventy five” canzone storica dei The Connells…a proposito qualcuno sa che fine hanno fatto?!

Think Different….

Pubblicato: 30 maggio 2007 in Giorni, mesi, anni...

«Ecco i pazzi. I disadattati. I ribelli. I contestatori…
Puoi lodarli, disapprovarli, citarli, Puoi non credere loro, puoi glorificarli o denigrarli.
Ma ciò che non potrai fare è ignorarli. Perché loro sono quelli che cambiano le cose.
Inventano. Immaginano. Curano. Esplorano. Creano. Ispirano. Mandano avanti l’umanità. Forse devono per forza essere pazzi.
Altrimenti come potresti guardare una tela vuota e vederci un’opera d’arte? O sedere in silenzio e sentire una musica che non è mai stata composta? …
E se alcuni vedono la pazzia, noi vediamo il genio. Perché le persone così pazze da pensare di poter cambiare il mondo sono quelle che lo cambiano»

p.s. grazie per la frase, Gladiatore! :D

Oggi c’è un vento spaventoso, gli alberi dalla finestra sembra che stiano per alzarsi in volo. Nell’aria ci sono milioni di odori…trascinati dal vento. Oggi mi sento come una canna al vento (ehehe non di quelle che si fumano, anche se l’effetto che sento è simile!), mi sento come se fossi stata sbattuta contro uno scoglio, come se fossi appesa ad un filo o in bilico ad un burrone.

Oggi vorrei che il mondo si fermasse per coccolarmi un pò, per farmi dimenticare tutti i pensieri, per farmi ricordare chi sono e cosa voglio davvero.
Le scelte sono difficili in ogni senso. La mia rinascita comincerà nel momento in cui prenderò una decisione, nel momento in cui la attuerò od inizierò ad attuarla. Ora sono nella fase in cui ho davanti a me un foglio bianco con una lista nera di pensieri, parole e progetti (tutti con la P, ammazza!)….tutti da valutare con il giusto cinismo, analizzare a fondo con la dose giusta di positività e negatività, da respingere perchè poco convincenti o poco “adatti a me”, da considerare come validi osservando ogni cosa da tutte le angolature possibili e da reprimere perchè magari poco giusti ora e messi per così dire in standby.

Aiutooo, mi è venuto mal di testa solo a pensarla ‘sta cosa, ahahah…direi che invece potrei fare  come sempre: seguire l’istinto, la carica emotiva e il pizzico di follia che ti fa vedere tutto con spropositata positività. Oggi esco in balcone e regalo al vento tutti i pensieri negativi, mi lavo la testa dalle cazzate altrui con il buon proposito di non sentire piu nessuno!
(la parabola del ranocchio aveva un senso, no?!)

“ohh specchio, specchio delle mie brame, chi è la più forte del reame?”

Piedi incrociati sotto di me, mani sulla tastiera, occhi concentrati su vari siti sul lavoro, qualche finestra di msn che si accende e nelle orecchie musica, ancora musica e musica. Senza la mia musica sarei meno incisiva, meno passionale, meno attiva. Mi stimola sempre…
Ora ascolto Mika, bellissimo album e lui lo trovo molto particolare. Caratteristico e intenso.

Ho voglia di fare un sacco di cose ma sono come paralizzata da non cominciarne nemmeno una. Sono pazza…forse è così!
Vorrei potermi concedere il lusso di avere tutto il tempo necessario per le mie cose, per scrivere, per creare del nuovo, muovere energie.

Sono cosi stanca da non avere sonno..è come se fossi in attesa di un ultimo segno decisivo.

Parole scritte su queste pagine virtuali per essere lette e non essere comprese.
Il mio delirio termina qui…abbracciando tutti e augurandovi un sonno pieno e denso di sogni illuminanti. :)

La Parabola del Ranocchio…

Pubblicato: 28 maggio 2007 in Giorni, mesi, anni...

….ovvero lezione di vita numero 1!!!! :D

Eh si ogni post in tema con il mio morale, il mio umore, i miei pensieri, la mia vita…

C’era una volta una gara di ranocchi; l’obiettivo era arrivare in cima a una gran torre. Si radunò molta gente per vedere e fare il tifo per loro. Cominciò la gara in realtà, la gente probabilmente non credeva possibile che i ranocchi raggiungessero la cima e tutto quello che si ascoltava erano frasi tipo:
“Che pena !!! Non ce la faranno mai!”
I ranocchi cominciarono a desistere, tranne uno che continuava a cercare di raggiungere la cima
La gente continuava : “… Che pena !!! Non ce la faranno mai!…”
E i ranocchi si stavano dando per vinti tranne il solito ranocchio testardo che continuava ad insistere.
Alla fine, tutti desistettero tranne quel ranocchio che, solo e con grande sforzo, raggiunse alla fine la cima.
Gli altri ranocchi volevano sapere come avesse fatto e uno di loro si avvicinò per chiedergli come avesse fatto a concludere la prova.
E scoprirono che…era SORDO!
…Non ascoltare le persone con la pessima abitudine di essere negative…

DERUBANO LE MIGLIORI SPERANZE DEL TUO CUORE!

Ricorda sempre il potere che hanno le parole che ascolti o leggi. Percui, preoccupati di essere sempre POSITIVO!
Riassumendo :
Sii sempre sordo quando qualcuno ti dice che non puoi realizzare i tuoi sogni.

Baci a tutti… :)

 

 

 

Ore piccole

Pubblicato: 22 maggio 2007 in Giorni, mesi, anni...

“Chi è pronto a rinunciare alle proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita nè la libertà nè la sicurezza” ….questa frase è di Benjamin Franklin e stasera mi è stata “regalata” da un amico.

Diciamo che questa frase, meglio di altre, interiorizza il periodo attuale per me. Ringrazio la persona che me l’ ha mandata oggi! :)

Sono felice di questo periodo.Sto riflettendo molto su me stessa e sto facendo un lavoro che non immaginavo.

Non è per niente facile in nessun senso, ma io ce la metto tutta per non deludere in questo momento la persona più importante…me stessa!La vita ci mette di fronte sempre tante prove e sfide e io mi avvicino sempre di più alla griglia di partenza…chissà se sarò pronta, ma ora mi dico “Sì, Silvia, sei davvero pronta!Vai…spacca tutto!”

Non voglio più scendere a compromessi o essere obbligata a fare cose che non mi vanno…non devo. Io ora sono l’arbitro totale della mia vita. Ascolto “L’Isola che non c’è” di E. Bennato e come sempre vi propongo il video….spero che lo apprezziate…altrimenti non mi frega nulla :D

Grazie  a tutti coloro che mi seguono, che mi inseguono, che non mi stanno dietro con i ragionamenti, chi ha già mollato questo blog e ci invece lo segue sempre…vi dico grazie perchè i virtuosismi della mia testa sono come milioni di diavoli impazziti che ballano con altrettanti milioni di angeli….

Buona Notte e sognate anche ad occhi aperti….non credete a chi vi dice che fa male e che è solo per i bambini. Chi ve lo sta dicendo dimentica di essere stato bambino….da troppo tempo. :)